3. Eccesso di Moneta

L’obiettivo dichiarato della Bce fin dalla fondazione è quello di mantenere sotto controllo l’inflazione. In particolare, di mantenere l’inflazione ad un valore prossimo ed inferiore al 2%. Per raggiungere tale obiettivo, la Bce nel 1998 ha annunciato che avrebbe aumentato l’aggregato monetario del 4,5% all’anno.

Tale parametro ha una sua giustificazione, per chi crede che la crescita di moneta generi automaticamente inflazione: con un Pil intorno al 3%, vi sarebbe un “avanzo” di moneta di circa 1,5%, che avrebbe portato l’inflazione al livello desiderato. Ma come sono andate veramente le cose? Cosa ha combinato la Bce? Ha rispettato le dichiarazioni di intenti? Vediamo un grafico tratto dal sito della stessa Bce.

Eurocidio

Come risulta evidente, la Bce ha costantemente aumentato l’aggregato monetario  M3 di una quantità sempre superiore al livello del 4,5% da lei stessa indicato, fino al folle 12% del 2007. Con il suo comportamento scriteriato, la Bce ha rifornito di liquidità il sistema economico europeo, favorendo così la formazione di bolle speculative. E le bolle prima o poi scoppiano. L’esempio più clamoroso è la bolla edilizia spagnola, che ha permesso la costruzione di un tale esubero di costruzioni residenziali da avere oggi circa un milione di appartamenti invenduti, insieme al settore edile oggi ridotto del 90%.

..

..

Il 30 novembre 2011 il parlamentare europeo Mario Borghezio promuove una nuova interrogazione parlamentare, in cui chiede se la Commissione intende abolire le banconote dal 500 euro. Il 16 gennaio del 2012 arriva la risposta del solerte Olli Rehn: “La Commissione non ha competenze decisionali in merito al taglio delle banconote in euro”12. Il solito muro di gomma.

Una domanda si impone. La BCE, con la sua stampa di banconote, sta per caso favorendo la criminalità organizzata? E le istituzioni UE, perché non vigilano? E i governi di tutta Europa, perché rimangono silenziosi e inerti, a parte l’iniziativa personale di qualche oscuro parlamentare europeo?

Perché probabilmente sotto c’è dell’altro. Una questione che non si vuol toccare. La questione della gestione della moneta porta con sé la questione della proprietà della moneta e la questione di chi sia autorizzato a battere moneta. Una questione davvero interessante, che ci riguarda tutti da vicino.